Gradi Aeronautica: gradi e qualifiche dell’Aeronautica Militare

Gradi Aeronautica

Conoscere i gradi Aeronautica è il primo passo per coloro che hanno deciso di intraprendere la carriera militare nell’Aeronautica Militare

Molti nostri lettori si sono detti interessati a conoscere quali sono i gradi Aeronautica. Non si può, però, cominciare a parlare di Gradi Aeronautica senza prima avere una minima conoscenza della struttura e delle competenze dell’Aeronautica Militare Italiana. Per questo, ci sembra doveroso fare una breve introduzione sulla struttura organizzativa dell’Aeronautica.


INDICE
– Gerarchia Aeronautica Militare
– Funzioni e Compiti Militari di Truppa
– Funzioni e Compiti Sottufficiali
– Funzioni e Compiti Ufficiali


Gerarchia militare, funzioni e compiti dell’Aeronautica Militare

L’Aeronautica Militare è una delle quattro componenti delle Forze Armate ed ha come obiettivo quello di difesa dello spazio aereo nazionale. Essa ha il compito di provvedere alla ricerca e al soccorso aereo di persone in difficoltà, di contribuire alle operazioni di assistenza e di aiuto alle popolazioni in occasioni di calamità naturali, di elaborare e rendere note le informazioni relative alla situazione meteorologica. L’Aeronautica Militare dipende dal Ministero della Difesa attraverso lo Stato Maggiore dell’Aeronautica, che a sua volte dipende dallo Stato Maggiore della Difesa, ed è costituita da un’Arma e da tre Corpi.

L’Arma Aeronautica è articolata in:

  • Ruolo Naviganti (AArn), piloti e navigatori, suddiviso in Ruolo Normale (AArnn) per gli Ufficiali provenienti dai corsi regolari dell’Accademia Aeronautica, e in Ruolo Speciale (AArns) per quelli provenienti, previo concorso interno, dal complemento al termine della ferma di dodici anni;
  • Ruolo delle Armi (AAra), suddiviso in Ruolo Normale (AAran) per gli Ufficiali dei corsi regolari dell’Accademia Aeronautica e per i laureati vincitori di specifico concorso, e Ruolo Speciale (AAras) per quelli provenienti dal complemento e dal ruolo dei Marescialli, previo concorso interno.

Il Corpo del Genio Aeronautico è articolato in:

  • Ruolo Normale (GArn), che comprende gli Ufficiali laureati in ingegneria, chimica, architettura, matematica, fisica o laurea equipollente;
  • Ruolo Speciale (GArs), composto dagli Ufficiali tecnici, in possesso di diploma di scuola secondaria superiore in varie discipline tecniche.

Il Corpo di Commissariato Aeronautico è articolato in:

  • Ruolo Normale (CCrn), composto da Ufficiali laureati in discipline economiche, giuridiche o statistiche;
  • Ruolo Speciale (CCrs), che comprende gli Ufficiali in possesso di diploma di scuola media superiore a indirizzo commerciale o linguistico.

Il Corpo Sanitario Aeronautico è articolato in:

  • Ruolo Normale (CSArn), per il personale in servizio permanente effettivo, formato da Ufficiali laureati in medicina e chirurgia e in possesso della prescritta abilitazione per l’esercizio della professione;
  • Ruolo Speciale (CSArs) che è costituito da Ufficiali laureati in medicina e chirurgia e in possesso della prescritta abilitazione per l’esercizio della professione.

Il personale dell’Aeronatica Milirare, e più in generale quello delle Forze Armate, è stato suddiviso in quattro grandi categorie:

  • gli Ufficiali, che svolgono funzioni di responsabilità
  • i Sottufficiali, che comprendono i ruoli di Sergenti e Marescialli, che svolgono funzioni ausiliarie rispetto agli Ufficiali, quali il comando dei reparti di minore livello oppure compiti amministrativi o tecnici
  • i Graduati, categoria che comprende i Volontari in Servizio Permanente
  • i Militari di truppa, di cui fanno parte i Volontari in Ferma Prefissata

A proposito dei Volontari in Ferma Prefissata (VFP1 e VFP4), queste figure sono nate in seguito alla legge del 2004 che stabiliva la sospensione del servizio di leva obbligatorio. Per quanto concerne il personale dei Volontari di truppa dell’Aeronautica Militare, esso è articolato nei seguenti gradi:

  • Aviere
  • Aviere Scelto
  • 1° Aviere
  • Aviere Capo
  • 1° Aviere Scelto
  • 1° Aviere Capo
  • 1° Aviere Capo Scelto

Per quanto riguarda i Sottufficiali dell’Aeronautica, questi comprendono sia il personale del ruolo Sergenti, sia il personale del ruolo Marescialli.

Il personale del Ruolo Sergenti è suddiviso in:

  • Sergente
  • Sergente Maggiore
  • Sergente Capo

Il personale del Ruolo Marescialli è suddiviso in:

  • Maresciallo di 3° Classe
  • Maresciallo di 2° Classe
  • Maresciallo di 1° Classe
  • 1° Maresciallo
  • 1° Maresciallo con qualifica di Luogotenente

Per quanto riguarda il personale degli Ufficiali, esso è composto dai ruoli di Ufficiali Inferiori, Ufficiali Superiori e Ufficiali Generali che, a loro volta, sono suddivisi in gradi gerarchici.

– Il personale degli Ufficiali Inferiori è suddiviso in:

  • Sottotenente
  • Tenente
  • Capitano

– Il personale degli Ufficiali Superiori è suddiviso in:

  • Maggiore
  • Tenente Colonnello
  • Colonnello

– Il personale degli Ufficiali Generali è suddiviso in:

a) Ruolo Naviganti

  • Generale di Brigata Aerea
  • Generale di Divisione Aerea
  • Generale di Squadra Aerea
  • Generale di Squadra Aerea con ‘incarichi speciali’ (Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica)
  • Generale (Capo di Stato Maggiore della Difesa)

b) Ruolo delle Armi

  • Generale di Brigata
  • Generale di Divisione
  • Generale di Squadra

c) Corpi

  • Brigadiere Generale
  • Generale Ispettore
  • Generale Ispettore Capo

Gradi Aeronautica Militare: funzioni e compiti dei Militari di truppa

Partendo dai Gradi Aeronautica più bassi, quelli che si trovano alla base della piramide della gerarchia militare dell’Aeronautica, troviamo il personale dei Militari di truppa, di cui fanno parte, appunto, la Truppa e i Graduati. Al personale appartenente a questo ruolo raramente viene affidato un incarico di comando o di coordinazione, visto che il loro compito in genere consiste nell’esecuzione di ordini ricevuti dai loro superiori in servizio.

Dalla riforma della professionalizzazione delle Forze Armate, si è giunti a separare il personale dei Militare di Truppa in Volontari in ferma prefissata VFP (ferma di un anno – VFP1; ferma di quattro anni – VFP4), ovvero a tempo determinato, e in Volontari in servizio permanente VSP, mantenendo la Categoria della truppa per i VFP e introducendo la Categoria dei graduati per i VSP.

Come abbiamo spiegato nella Guida Come diventare VFP1 Aeronautica e nella Guida Come diventare VFP4 Aeronautica, per indossare la divisa da Volontario in Ferma Prefissata (annuale o quadriennale) è necessario partecipare ai Concorso di Selezione per VFP1 o VFP4 e superare tutte le prove in essi comprese. Per conoscere tutti i requisiti necessari per partecipare al Concorso VFP1 Aeronautica, clicca qui; oppure, per conoscere i requisiti necessari per partecipare al Concorso VFP4 Aeronautica, clicca qui.

I candidati che riescono a superare le prove del Concorso per VFP1, sono dichiarati idonei al reclutamento e vengono avviati ai reparti di addestramento. Al termine del periodo di addestramento, viene assegnato loro l’incarico presso il reparto di destinazione dove i militari acquisiscono la capacità di operare con i moderni mezzi tecnologici impiegati dalle Forze Armate. I militari possono essere impiegati in operazioni entro e fuori dal territorio nazionale sulla base del livello di preparazione raggiunto.

Al termine della ferma annuale, i VFP1 Aeronautica hanno la possibilità di proseguire la loro crescita professionale nell’Aeronautica Militare o in una delle altre Forze Armate, presentando domanda per il Concorso per VFP4, oppure possono accedere ai concorsi di selezione nel Corpo Militare della Croce Rossa Italiana, nella Polizia di Stato, nei Carabinieri, nella Guardia di Finanza, nella Polizia Penitenziaria. Inoltre, possono essere ammessi, a domanda, a due successivi periodi di rafferma della durata di un anno ciascuno. Tale rafferma viene concessa sulla base sia del rendimento fornito in servizio, sia dei titoli posseduti.

I vincitori del Concorso VFP4 Aeronautica sono ammessi alla ferma prefissata quadriennale con il grado di Aviere Scelto. Essi possono ricevere qualsiasi categoria, specialità e specializzazione, previste dal ruolo e/o incarico, assegnate in relazione alle esigenze operative e logistiche dell’Aeronautica Militare e sono impiegati su tutto il territorio nazionale e all’estero. Dopo il compimento di 18 mesi di servizio con VFP4, si consegue automaticamente il grado di 1° Aviere

Al termine della ferma quadriennale, il personale VFP4 può essere ammesso, a domanda, a due successivi periodi di rafferma, ciascuno della durata di due anni, per un totale di ulteriori quattro anni. Alla concessione del primo rinnovo biennale, i 1° Avieri sono automaticamente promossi Aviere Capo. Inoltre, ai VFP4 sono riservati tutti i posti disponibili per diventare Volontario in Servizio Permanente, mentre coloro che hanno almeno dodici mesi di servizio, possono anche concorrere per i posti riservati del Concorso Interno per l’Accademia per diventare Ufficiale (previo possesso di determinati requisiti). Altresì, ai Volontari in Ferma Prefissata di quattro anni sono riservate quote di posti all’interno dei concorsi da Allievo Agente Polizia di Stato, Allievo Carabiniere, Allievo Finanziere, Allievo Agente Polizia Penitenziaria, Vigile del Fuoco.

Gradi Aeronautica Militare: funzioni e compiti dei Sottufficiali

Il personale dei Sottufficiali, di cui fanno parte coloro che ricoprono il ruolo di Sergente e coloro che ricoprono il ruolo di Maresciallo, riveste vari compiti e funzioni. Ad ogni ruolo viene assegnato un differente compito e livello di responsabilità. L’impiego, pertanto, si sviluppa in funzioni tipiche del Ruolo di appartenenza, valorizzando le professionalità possedute dal militare in modo da assicurare la continuità operativa e specialistica degli Enti/Reparti.

Il personale appartenente al Ruolo Sergenti opera in tutti i settori peculiari dell’Aeronautica Militare e gli vengono attribuite responsabilità personali con mansioni esecutive che richiedono adeguata preparazione professionale. Il Ruolo Marescialli svolge “funzione guida” nell’ambito dei Ruoli non direttivi e rappresenta l’anello di congiunzione tra questi ultimi e gli Ufficiali. Il personale che ricopre il Ruolo di Maresciallo dell’Aeronautica Militare è impiegato in incarichi richiedenti maggiori responsabilità, capacità di interventi di natura tecnico-operativa nonché compiti di formazione e indirizzo nei riguardi del personale subordinato, in settori affini alle professionalità possedute.

Come abbiamo spiegato nella Guida Come diventare Maresciallo dell’Aeronautica, al Ruolo Sergenti accedono, tramite Concorso Interno seguito da apposito corso di specializzazione, coloro che hanno maturato una consistente esperienza tra i Graduati, mentre al Ruolo Marescialli si può accedere tramite Concorso Pubblico, aperto dunque anche ai Civili, se si è in possesso di un valido titolo di studio e di altri requisiti specifici di cui potete leggere nella Scheda Requisiti Concorso Maresciallo Aeronautica.

I vincitori del Concorso Pubblico per Allievi Marescialli dell’Aeronautica devono frequentare un corso di addestramento di tre anni che si svolge presso la Scuola Marescialli dell’Aeronautica di Viterbo.Terminato il ciclo di studi, gli Allievi vengono inviati direttamente ai Reparti d’Impiego.

Gradi Aeronautica Militare: funzioni e compiti degli Ufficiali

Come abbiamo precisato nella Guida Come diventare Ufficiale dell’Aeronautica, esistono più strade che portano a vestire la divisa dell’Aeronautica Militare con il grado di Ufficiale, che passano per diversi Concorsi di Selezione, Pubblici o Interni, a seconda del Corpo in cui si aspira ad entrare. Per scoprire quali requisiti bisogna avere per partecipare ai concorsi e diventare Ufficiale dell’Aeronautica, clicca qui.

Gli Ufficiali dell’Aeronautica Militare svolgono diverse funzioni e compiti, ed hanno differenti responsabilità all’interno della Forza Armata, a seconda del Corpo di cui fanno parte.

  • Gli Ufficiali Medici del Corpo Sanitario hanno il compito di tutelare e sorvegliare la salute del personale militare e civile dell’Aeronautica Militare nell’ambito del territorio nazionale ed internazionale e di verificare il mantenimento dei requisiti per l’idoneità al volo del personale aeronavigante civile e militare di tutte le Forze Armate e dei Corpi Armati dello Stato. Prima dell’impiego presso i Reparti della F.A. gli Ufficiali medici frequentano un corso su materie di interesse aeromedico presso l’Istituto di Perfezionamento ed Addestramento in Medicina Aeronautica e Spaziale.
  • Gli Ufficiali ingegneri del Corpo del Genio Aeronautico esercitano funzioni tecniche inerenti la progettazione, la costruzione, l’allestimento e l’armamento di materiali aeronautici di qualsiasi specie, compresi gli immobili dell’Aeronautica Militare. Si occupano inoltre del collaudo e della manutenzione del materiale aeronautico e degli stessi immobili dell’Aeronautica Militare ed esercitano vigilanza tecnica sul materiale aeronautico dell’aviazione civile.
  • Gli Ufficiali del Corpo di Commissariato Aeronautico presiedono al funzionamento tecnico e amministrativo ​delle direzioni di commissariato aeronautico, dei comandi di zona aerea e dei comandi dell’Aeronautica Militare; di magazzini e stabilimenti vari. Nonché esercitano funzioni direttive, ispettive, logistiche, tecniche, amministrative e contabili per i servizi del contante, del vettovagliamento, del vestiario ed equipaggiamento, del casermaggio e degli altri materiali ordinari;
    svolgono attività di studio, ricerca e sviluppo tecnico nei settori di specifico interesse e assolvono funzioni in materia giuridica, economica e finanziaria; ricopre incarichi previsti dagli ordinamenti.
  • Gli Ufficiali del Ruolo Armi svolgono funzioni inerenti ai servizi operativi e di supporto presso enti, comandi e reparti, sia centrali che territoriali e periferici, ricoprendo gli incarichi previsti dall’ordinamento. In particolare, gli Ufficiali del Ruolo delle Armi svolgono funzioni di comando con attività di direzione, controllo e studio per la gestione di detti servizi e la realizzazione di programmi e progetti finalizzati alla loro organizzazione e al loro funzionamento. Altresì, svolgono funzioni necessarie per garantire l’efficienza, l’efficacia e la continuità dei servizi operativi presso tutte le tipologie di articolazioni presenti nell’organizzazione dell’Aeronautica Militare e svolgono attività di sostegno a tutte le funzionalità presenti presso ogni Ente o Reparto dell’Aeronautica Militare.
  • Gli Ufficiali del Ruolo Naviganti presiedono alla condotta dei velivoli militari in tempo di pace o di crisi. Essi svolgono attività di volo, in qualsiasi condizione di tempo, di giorno e di notte, a bordo di aeromobili in dotazione alla Forza Armata per assolvere la missione operativa sia in patria che all’estero.

I vincitori del Concorso Pubblico Allievi Ufficiali Accademia Militare dell’Aeronautica Militare entrano di diritto all’Accademia Aeronautica di Pozzuoli e vengono indirizzati verso diversi percorsi didattici a seconda del Ruolo e/o del Corpo di appartenenza. Nello specifico:

  • RUOLO SANITÀ– L’iter di studi degli Allievi del Ruolo Sanità prevede il conseguimento della Laurea in Medicina e Chirurgia. Tale corso di laurea è frequentato presso l’Accademia Aeronautica dagli Allievi del Corpo Sanitario Ruolo Normale dei primi due anni della laurea, mentre i successivi quattro anni sono svolti presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Per fornire ai frequentatori di questo ruolo un’adeguata preparazione tecnico-professionale è previsto lo svolgimento di un corso tecnico.professionale volto a fornire nozioni fondamentali di cultura militare.
  • RUOLO INGEGNERI – L’iter di studi degli Allievi del Ruolo Ingegneri prevede il conseguimento della laurea magistrale in Ingegneria Civile, Ingegneria Strutturale e Geometrica (STREGA), Ingegneria Aerospaziale e astronautica, Ingegneria dei Sistemi idraulici e di trasporto, Ingegneria delle Telecomunicazioni, Ingegneria Informatica e Ingegneria Elettronica. Il corso di laurea in Ingegneria è frequentato presso l’Accademia Aeronautica dagli Allievi del Genio Aeronautico Ruolo Normale dei primi due anni della Laurea Triennale, mentre i successivi tre anni sono svolti presso la facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. I frequentatori di questo ruolo seguono, altresì, uno specifico corso di studi finalizzato all’acquisizione di nozioni giuridico-economiche e di cultura militare. Assunto il grado di Tenenti, dopo la laurea, gli ingegneri vengono assegnati ai Reparti di Volo o di Manutenzione, dove svolgono funzioni direttive e successivamente dirigenziali, presso gli Enti preposti all’efficienza dei veicoli dei mezzi e delle infrastrutture aeronautiche.
  • RUOLO COMMISSARI – L’iter di studi degli Allievi del Ruolo Commissari prevede il conseguimento della Laurea magistrale in Giurisprudenza o Economia e Commercio. Il corso di laurea è frequentato presso l’Istituto dagli Allievi del Corpo di Commissariato Aeronautico e presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Per fornire ai frequentatori di questo ruolo un’adeguata preparazione tecnico.professionale, è previsto lo svolgimento di un corso tecnico-professionale volto a fornire nozioni fondamentali di cultura militare. Al termine degli studi, gli Ufficiali vengono inviati presso i Reparti e gli Enti dell’Aeronautica Militare dove svolgono attività con funzioni direttive presso i Servizi amministrativi periferici. In seguito proseguono la carriera presso gli Enti Centrali con funzioni di gestione e controllo amministrativo e finanziario o consulenza giuridica.
  • RUOLO DELLE ARMI – L’iter di studi degli Allievi del Ruolo delle Armi Normale ricalca quello del ruolo Naviganti ad eccezione dell’Attività di volo che è sostituita da attività di specializzazione tipiche del ruolo. Gli Allievi del Ruolo Normale delle Armi, dopo il conseguimento della laurea, vengono promossi Sottotenenti e inviati presso i Reparti e gli Enti dell’Aeronautica Militare dove possono essere impiegati in molteplici settori di attività: difesa aerea, controllo traffico aereo, telecomunicazioni, informatica, logistica.
  • RUOLO NAVIGANTI – L’iter di studi degli Allievi del Ruolo Naviganti Normale (Piloti e Navigatori) prevede un corso di laurea triennale in Scienze Aeronautiche, presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Ateneo Federico II di Napoli. L’iter addestrativo cui è sottoposto il personale navigante è un processo lungo e oneroso che comprende corsi accademici a terra e al simulatore e in volo da effettuarsi in strutture nazionali (il 70° Stormo di Latina, il 61° Stormo di Lecce, il 72° Stormo di Frosinone) ed estere (Scuole di Volo americane). L’Allievo Ufficiale Pilota, al termine del periodo addestrativo presso le Scuole di Volo, acquisisce il grado di Tenente e viene destinato al reparto operativo.

La formazione degli Allievi dell’Accademia Militare dell’Aeronautica Militare comprende anche altre attività, tra cui attività sportiva ed esercitazioni militari, studio intensivo della lingua inglese, visite istituzionali a Reparti Operativi dell’Aeronautica Militare e a industrie aeronautiche, corsi di sopravvivenza in mare e in montagna, corsi di volo a vela, corsi di vela.

Per ricevere maggiori info sui gradi Aeronautica, contattaci subito, un incaricato della Nissolino Corsi ti risponderà il prima possibile.

Articoli Simili

1 Trackback & Pingback

  1. qual è la pensione del personale in servizio nell'Aeronautica Militare? - Esercito Difesa

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.