Prove fisiche Concorso Accademia Aeronautica 2022: ecco come superarle

Prove fisiche Concorso Accademia Aeronautica

Di seguito troverete tutte le informazioni e i consigli utili per affrontare e tentare di superare con successo le prove fisiche Concorso Accademia Aeronautica

Prepararsi per le prove fisiche Concorso Accademia Aeronautica non è cosa semplice: ci vuole dedizione, forza di volontà, spirito di sacrificio e tanta costanza. Come abbiamo già detto nella Guida Come diventare Ufficiale Aeronautica, l’iter concorsuale è caratterizzato da numerose insidie ed ostacoli. Dietro alla presentazione della domanda di partecipazione, infatti, vi dovrebbe essere una lunga preparazione, sia teorica, per affrontare i Quiz Aeronautica, sia pratica, per affrontare e tentare di superare con successo la prova di efficienza fisica prevista nell’iter concorsuale. Vediamo dunque in cosa consistono le prove fisiche Concorso Accademia Aeronautica e come prepararsi al meglio per superarle.

Prove fisiche Concorso Accademia Aeronautica: quali certificati portare alla prova di efficienza fisica

Prima di addentrarci nello specifico in quelle che sono le prove fisiche Concorso Accademia Aeronautica e di capire nel dettaglio come eseguirle, è giusto chiarire che vi sono due tipi di esercizi a cui vengono sottoposti i candidati che vogliono entrare nell’Accademia Aeronautica. Infatti, la prova di efficienza fisica del Concorso Allievi Ufficiali Accademia Aeronautica, che si svolge nell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli, consiste nell’esecuzione di esercizi obbligatori con sbarramento e di esercizi obbligatori senza sbarramento con attribuzione di punteggi incrementali utili ai fini della formazione delle graduatorie finali. Per essere giudicato idoneo alle Prove fisiche Concorso Accademia Aeronautica, il concorrente deve risultare idoneo in tutti gli esercizi obbligatori con sbarramento previsti. In caso contrario, qualora il concorrente non riesca a raggiungere il punteggio minimo o non riesca a eseguire correttamente anche solo uno degli esercizi obbligatori con sbarramento previsti, è giudicato inidoneo e viene escluso dal concorso.

I concorrenti convocati alle prove fisiche Concorso Accademia Aeronautica devono presentare delle certificazioni che attestino il loro stato di salute. In particolare, ogni candidato deve presentare un certificato di idoneità ad attività sportiva agonistica per l’atletica leggera e per il nuoto, in corso di validità, rilasciato da medici appartenenti alla Federazione medico-sportiva italiana o da specialisti che operano presso strutture sanitarie pubbliche o private accreditate con il Servizio Sanitario Nazionale in qualità di medici specializzati in medicina dello sport. A questo, le candidate di sesso femminile devono aggiungere un referto attestante l’esito di test di gravidanza mediante analisi su sangue o urine, effettuato entro i cinque giorni calendariali antecedenti alla data di presentazione, per lo svolgimento in piena sicurezza delle prove di efficienza fisica.

Il concorrente che, durante lo svolgimento di una prova sportiva, incorre in un infortunio, accusa malessere, cade o si ferma, non ha l’occasione di ripetere la prova che viene ritenuta in ogni caso sostenuta. Invece, al concorrente che viene manifestamente danneggiato da un altro concorrente durante lo svolgimento della prova di corsa piana o di nuoto, è consentita la ripetizione della prova stessa comunque non oltre la data di prevista conclusione delle prove stabilita dal calendario fissato dalla commissione esaminatrice.

Prove fisiche Concorso Accademia Aeronautica

Come detto in precedenza, le prove fisiche Concorso Accademia Aeronautica consistono nell’esecuzione di esercizi obbligatori con sbarramento e di esercizi obbligatori senza sbarramento con attribuzione di punteggi incrementali utili ai fini della formazione delle graduatorie finali. Per affrontare le prove, i concorrenti dovranno presentarsi muniti di tuta da ginnastica e idonee scarpette ginniche. Nella tabella sottostante sono elencate le Prove fisiche Concorso Accademia Aeronautica con relativi punteggi.

PROVE PARAMETRI MASCHI PARAMETRI FEMMINE ESITO/PUNTEGGIO INCREMENTALE
Corsa Piana
Metri 1.000
t < 3′ 30,1″
3′ 30,1″ ≤ t ≤ 3′ 40″
3′ 40,1″ ≤ t ≤ 4′ 00″
4′ 0,1″ ≤ t ≤ 4′ 10″
4′ 10,1″ ≤ t ≤ 4′ 20″
t > 4′ 20″
t < 4′ 0,1″
4′ 0,1″ ≤ t ≤ 4′ 10″
4′ 10,1″ ≤ t ≤ 4′ 20″
4′ 20,1″ ≤ t ≤ 4′ 40″
4′ 40,1″ ≤ t ≤ 5′ 00″
t > 5′ 00″
2
1,6
1,2
0,8
0,4
Esito sfavorevole
Addominali
(t max 2′)
n > 85
71 ≤ n ≤ 85
56 ≤ n ≤ 70
41 ≤ n ≤ 55
30 ≤ n ≤ 40
n ≤ 30
n > 70
56 ≤ n ≤ 70
41 ≤ n ≤ 55
31 ≤ n ≤ 40
20 ≤ n ≤ 30
n ≤ 20
2
1,6
1,2
0,8
0,4
0
Corsa piana
metri 100
t < 12,6″
12,6″ ≤ t ≤ 13″
13,1″ ≤ t ≤ 13,5″
13,6″ ≤ t ≤ 14″
14,1″ ≤ t ≤ 15,5″
t > 15,5″
t < 15,1″
15,1″ ≤ t ≤ 16″
16,1″ ≤ t ≤ 17″
17,1″ ≤ t ≤ 18″
18,1″ ≤ t ≤ 19″
t > 19″
1
0,8
0,6
0,4
0,2
0
Piegamenti sulle braccia
(t max 2′)
n > 46
40 ≤ n ≤ 46
30 ≤ n ≤ 39
20 ≤ n ≤ 29
13 ≤ n ≤ 19
n < 13
n > 29
25 ≤ n ≤ 29
20 ≤ n ≤ 24
15 ≤ n ≤ 19
11 ≤ n ≤ 14
n < 11
1
0,8
0,6
0,4
0,2
0

Ogni esercizio inserito nelle Prove fisiche Concorso Accademia Aeronautica deve essere eseguito seguendo precise disposizioni. In particolare:

  • CORSA PIANA (metri 1000): il concorrente deve eseguire la corsa piana di metri 1000 in un tempo inferiore o uguale a quello indicato nella tabella di cui sopra. La commissione cronometra il tempo impiegato dai candidati.
  • ADDOMINALI: posizione iniziale, stesi sulla schiena, con le mani incrociate dietro la nuca che toccano il piano di appoggio, gambe piegate, con i piedi comodamente distanziati e fermi (tenuti da altro elemento), sollevarsi in posizione di “seduto” e far toccare il gomito con il ginocchio della gamba opposta, quindi tornare nella posizione di partenza (cioè toccando con le mani la panca). Dovranno alternare a ogni successivo movimento la torsione del busto. Il tempo limite è 2 minuti;
  • CORSA PIANA (metri 100): posizione di partenza a scelta del concorrente, senza l’ausilio dei blocchi e di scarpe chiodate;
  • PIEGAMENTI SULLE BRACCIA: il concorrente deve eseguire correttamente il maggior numero di piegamenti sulle braccia, entro il tempo massimo di 2 minuti e senza soluzione di continuità. Le modalità di esecuzione sono: iniziare la prova sdraiato in posizione prona, completamente disteso, con il palmo delle mani poggiato sul suolo direttamente sotto il punto esterno delle spalle, le gambe unite con la punta dei piedi in appoggio a terra, quindi sollevare da terra il corpo estendendo completamente le braccia e mantenendo durante il movimento il torace allineato con le gambe; raggiunta la posizione di massima estensione delle braccia, abbassare il corpo flettendo le stesse fino a che il viso o il torace sfiorino il pavimento; successivamente, distendere le braccia secondo le suddette modalità.
Per ricevere maggiori info, contattaci subito, un incaricato della Nissolino Corsi ti risponderà il prima possibile.

2 Commenti su Prove fisiche Concorso Accademia Aeronautica 2022: ecco come superarle

  1. Buongiorno, volevo chiedere se c’era possibilità per chi fosse già laureato in ingegneria alla magistrale

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.